Salta al contenuto principale
Poliziapro

La Polizia Provinciale domenica scorsa ha denunciato due cacciatori che nel territorio del comune di Quarrata utilizzavano richiami acustici, definiti comunemente “registratori” (vietati dalla legge). Ai cacciatori, che rischiano una ammenda fino a € 1549,00, sono stati sequestrati, oltre ai registratori, i fucili da caccia, le munizioni e la selvaggina abbattuta (3 tordi ed 1 merlo).
L’intervento effettuato si inserisce nell’ambito del programma delle operazioni di vigilanza, che vede la Polizia Provinciale impegnata costantemente, anche in orari notturni, sul territorio agro-forestale.
Nel corso della stagione venatoria, controlli particolari sono stati effettuati dalla Polizia Provinciale anche nella zona del Padule di Fucecchio, dove sono state elevate sanzioni amministrative per le seguenti tipologie di sanzioni: per detenzione di munizioni di piombo in area vietata, per l’abbattimento di specie di uccelli acquatici non cacciabili nel periodo, per non aver annotato la giornata venatoria sul tesserino regionale e per non avere annotato la selvaggina migratoria e stanziale subito dopo l’abbattimento.
La Polizia Provinciale di Pistoia ricorda che i controlli venatori, operati dal proprio personale, continueranno su tutto il territorio provinciale, anche in previsione della prossima apertura della caccia in battuta al cinghiale che aprirà sabato 2 novembre.
Per segnalazioni alla Polizia Provinciale contattare 0573/974670 email provpol.pt@provincia.pistoia.it
Fonte Ufficio Presidenza - Relazioni Esterne Dott. Lucia Maionchi tel. 0573-374595 presidenza@provincia.pistoia.it