Salta al contenuto principale
Stazzema

La mattina del 12 agosto 1944, a Sant’Anna di Stazzema, si consumava uno dei più atroci crimini commessi ai danni delle popolazioni civili della seconda guerra mondiale. La furia omicida dei nazi-fascisti si abbattè indiscriminatamente su 560 persone inermi; donne, uomini, bambini, paesani e sfollati. Le istituzioni nazionali, regionali e locali, la società civile del nostro paese,la comunità di Sant’Anna hanno scelto di non dimenticare e di tener vivo il ricordo di queste vite spezzare per rendere loro omaggio, ma anche per contrastare, attraverso la loro memoria, il rischio che si ripropongano, nell’oggi, intolleranza, violenza, sopraffazione.
Alla cerimonia di commemorazione del 75° anniversario, presenziata, fra gli altri, dal Ministro degli Affari Esteri, Enzo Moavero Milanesi e dal Presidente della Regione Enrico Rossi, l’Amministrazione di Pistoia è stata rappresentata dal Vice Presidente Gabriele Giacomelli.

Fonte. Provincia. Redazione nota.  Funzionario Dott. Giovanna Lombardi