Salta al contenuto principale
Cultura

Giovedì 9 maggio 2019 alle ore 9.30 presso la Sala Nardi del Palazzo Vivarelli Colonna, sede dell’Ammnistrazione provinciale, si è svolta la riunione d’insediamento del Tavolo permanente della Cultura della provincia di Pistoia.

Coordinato dal prof. Giuseppe Gherpelli, il Tavolo è composto dal Presidente della Provincia, dai Sindaci e Assessori alla Cultura dei Comuni e dai referenti tecnici individuati da ciascun ente.

Hanno inoltre partecipato alla riunione: la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato (direttore Andrea Pessina e funzionari Sergio Sernissi, Eugenia Valacchi, Vanessa Gavioli, Giulia Coco, Valentina Leonini, Leandro Verdiani), la Sorpintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana (funzionario Lorenzo Valgimogli), il Polo Museale della Toscana (direttore Stefano Casciu), la Regione Toscana (funzionario Laura della Rosa), la Diocesi di Pistoia (Direttore dell’Ufficio Cultura e Comunicazioni sociali don Ugo Feraci), l’Archivio di Stato di Pistoia (Direttore Antonietta Saluzzi), la Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia (presidente Luca Iozzelli), la Camera di Commercio di Pistoia (presidente Stefano Morandi).

Il Presidente della Provincia di Pistoia Dott. Luca Marmo ha aperto i lavori del Tavolo, salutando e ringraziando tutti i partecipanti per la loro presenza, a testimonianza del valore di questo progetto. Il Dirigente Dott. Agron. Ferretti ha illustrato gli obiettivi generali del Piano territoriale di coordinamento della Governance ed i collegamenti con gli obiettivi del Piano Strategico della Cultura. Il coordinatore Dott. Giuseppe Gherpelli ha riassunto gli obiettivi, i tempi e le modalità operative del Piano Strategico della Cultura di Pistoia, passando poi la parola alle funzionarie Dott. Barontini e Dott. Iozzelli per l’illustrazione in sintesi dei risultati della prima ricognizione sui beni culturali della provincia, condotta dal Servizio Valorizzazione delle Risorse del territorio dell’Amministrazione provinciale.

“La Provincia di Pistoia ha avviato un percorso che mi piace pensare incastonato all’interno di una visione più generale, legata alle competenze che ad essa afferiscono, come quella della gestione del Piano Territoriale di Coordinamento. Su questo modello, i Comuni, sotto la guida della Provincia, sono andati a convergere su un percorso che si pone l’obiettivo di andare a delineare al suo interno l’aspetto specifico della cultura. Sappiamo di avere elementi di grande eccellenza sul nostro territorio, che attraverso dinamiche, spesso casuali, legate alla libera iniziativa degli imprenditori, scopriamo essere capaci di esercitare un forte potere attrattivo nei confronti dei turisti. Quanto più riusciremo a spendere questo importante valore in una logica sistemica, tanto più saremo vincenti nelle sfide che ci vedranno protagonisti nel prossimo futuro.”