Salta al contenuto principale
Strage di Piazza della Loggia a Brescia

Mercoledì 13 marzo alle ore 10.30 presso la sala riunioni del Dopolavoro Ferroviario di Pistoia iniziativa dal titolo 28 maggio 1974: la strage neofascista di Piazza della Loggia a Brescia. L'appuntamento rivolto alle scuole del territorio è a cura del progetto “Scenari del XX Secolo”, che, per l’occasione, si inserisce nelle celebrazioni del Giorno della Memoria delle vittime del terrorismo e delle stragi, ricorrenza istituita con la legge n. 56 del 4 maggio 2007.

Interverrà in qualità di relatore la prof.ssa Chiara Zampieri, assegnista di ricerca presso il Centro di Ateneo per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea dell’Università di Padova nell’ambito del progetto «Edizione nazionale delle Opere di Aldo Moro». Zampieri collabora con le cattedre di Storia contemporanea presso il Dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Roma Tre e presso il Dipartimento di Scienze storiche dell’Università di Padova. Nel giugno 2017 la Professoressa ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in storia contemporanea presso l’Università di Roma Tre con la tesi “Alla prova del terrorismo: la legislazione dell’emergenza e il dibattito politico italiano (1978-1982)”, vincitrice del I Premio ex aequo Spadolini Nuova Antologia 2018. I suoi interessi di ricerca riguardano la storia politica e delle culture politiche dell’Italia repubblicana, il terrorismo e le risposte al terrorismo in Italia e all’estero negli anni Settanta e Ottanta. Ha pubblicato il saggio “Il garantismo del Partito socialista italiano negli anni del terrorismo: un altro capitolo del «duello a sinistra” e la monografia "Socialisti e terroristi 1978-1982. La lotta armata e il Psi: indagini e testimoni".

La testimonianza diretta sarà portata dal sig. Manlio Milani, Presidente dell’Associazione familiari delle vittime della Strage di piazza Loggia. Milani nasce a Brescia il 3.11.1938.Nel periodo della maturità partecipa, nella sede del PCI, all’attività del Gruppo Culturale Antonio Banfi. Qui formerà il suo rapporto con Livia Bottardi, divenuta poi sua moglie, e con i coniugi Trebeschi, tutti morti il 28 Maggio 1974 in Piazza della Loggia. 

Coordinerà Alice Vannucchi, ricercatrice dell'Istituto Storico della Resistenza di Pistoia. [Vannucchi è membro della redazione della rivista Quaderni di Farestoria e si occupa di studi sulla seconda guerra mondiale e sull’Italia Repubblicana con particolare riferimento agli estremismi di destra e di sinistra fra anni ’60 e ’70. È autrice del libro “Un Partigiano di nome Annibale”.].

Saranno presenti circa 170 studenti degli Istituti: “A. Capitini” di Agliana, “C. Lorenzini” e “G. Sismondi/A. Pacinotti” di Pescia.

Scenari del XX secolo” è un progetto di approfondimento della storia del ‘900, realizzato in collaborazione con l’Istituto Storico della Resistenza e della Società contemporanea di Pistoia. Nato nell’a.s. 1999/2000, ogni anno coinvolge numerosi istituti superiori con lo scopo di promuovere la ricerca su temi quali memoria, conoscenza e interazione con altre culture, valore della solidarietà, educazione alla tolleranza. Gli approfondimenti sono realizzati mediante conferenze, mostre documentarie, seminari, convegni di studio e corsi di aggiornamento per docenti. 

Si precisa inoltre che quest'anno il progetto è stato realizzato anche grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia.

INFORMAZIONE AGLI ORGANI DI STAMPA - Fonte Ufficio Presidenza - Relazioni Esterne Dott. Lucia Maionchi  presidenza@provincia.pistoia.it