Salta al contenuto principale
12 Febbraio, 2018

Ripartito il secondo trimestre del progetto "Genitori in formazione", progetto coordinato dalla Provincia e realizzato da una rete di associazioni, professionisti e genitori

progetto genitori_scuola mantellate
progetto genitori_scuola mantellate

E' ripreso  venerdi 9 febbraio, con una iniziativa speciale dedicata all'educazione positiva, il secondo trimestre del progetto provinciale "Genitori in formazione", coordinato dalla Provincia di Pistoia e realizzato da una serie di associazioni, di professionisti (medici, pediatri e specialisti) e anche di  genitori volontariGenitori in formazione ha messo in campo la prima esperienza di rete sul territorio dedicata all'educazione dei genitori, nell'idea che genitori non si nasce ma che si diventa e che in questo processo la conoscenza, la formazione o anche e solo semplicemente la condivisione  giocno un ruolo determinante.

Ad ospitare l'appuntamento dedicato all'educazione positiva è stato l'Istituto Suore Mantellate, da poco partner della Provincia nel progetto in questione. L'incontro ha visto protagonisti soprattutto i genitori degli alunni della scuola, ma l'iniziativa era aperta a tutti ed infatti ha registrato la gradita partecipazione anche di genitori di figli non frequentanti l'Istituto in questione. L'apertura pubblica e l'accesso gratuito delle azioni educative del progetto Genitori in formazione costituiscono uno dei fondamenti del percorso, che ha l'obiettivo di elevare il numero dei genitori in formazione e di potenziare il loro bagaglio informativo.

L'incontro è stato introdotto dalla Preside dell'Istituto Rita Pieri, che ha illustrato ai genitori presenti la scelta di aderire alle iniziative proposte da “Genitori in formazione..., sottolineando l'importanza di mettere in atto tutti gli strumenti e tutte le strategie per ottenere l'alleanza alla base di una buona azione educativa” . A presentare il progetto  provinciale è stato il Funzionario PO della Presidenza della Provincia Moreno Seghi  che ha spiegato al pubblico presente come la Provincia di Pistoia in quanto Istituzione, tramite il coordinamento garantito, abbia voluto capitalizzare e voglia  valorizzare una esperienza di volontariato e di cittadinanza attiva impegnata sul fronte genitori e che in questo modo, più che con le parole, abbia dimostrato e dimostri di dare valore alla esperienza e di riconoscere l'impegno dei soggetti coinvolti. L'argomento dell'educazione positiva è stato introdotto dai pediatri Giovanni Bonini e Maria Letizia Poli  referenti educativi della Provincia per l'agenzia educativa far-Famiglia, una associazione attiva in diverse zone d'Italia e da qualche anno anche a Pistoia.

La parte centrale della riflessione è stata la presentazione di una esperienza concreta, con l'illustrazione di un progetto innovativo di educazione, su cui sono intervenuti  i genitori Luigi e Antonella Boccia,  referenti per il territorio della provincia della associazione far-Famiglia , sottolineando che l'educazione positiva è la chiave per arrivare al cuore dei nostri figli e che consente di ottenere risultati brillanti. In evidenza durante l'illustrazione della famiglia Boccia i racconti dei P.E.F., i piani di azione educativa condivisi dalle famiglie che hanno scelto questo percorso.

L'appuntamento è proseguito con le riflessioni di Irene Burgio, direttrice della scuola d'infanzia e primaria dell'Istituto Mantellate che, come responsabile dei più piccoli, ha parlato dell'importanza di dare spazio e voce ai genitori. A concludere è stata Lucia Maionchi, referente del progetto Genitori per la Provincia, che ha ripercorso l'iter di accreditamento di far-Famiglia come agenzia educativa dell'albo provinciale e ha sottolineato che il progetto genitori è un laboratorio colorato, nel senso che è costituito da soggetti diversi per vocazione e per contenuti, ma che l'azione è unitaria e che il fronte è comune 

Mappa