Salta al contenuto principale
8 Settembre, 2017

La Sede

Piazza San Leone prima del 1940

Dopo un breve periodo di vita, durante il quale Provincia e Prefettura furono ospitate rispettivamente in locali di proprietà del Comune di Pistoia e in palazzo Fabroni di via S. Andrea, le sedi furono riunite, prima della fine del 1927, nel palazzo "signorile" di piazza S. Leone, costruito nel XVIII secolo come sede del seminario vescovile e divenuto nell'Ottocento proprietà della famiglia Vivarelli-Colonna, infine acquistato dall' amministrazione provinciale nel maggio 1927 e comprendente alla fine di una serie di lavori di ristrutturazione centoquaranta locali. Il palazzo, come si legge nelle motivazioni d'acquisto, "per la centralità sua, per numero ed adattabilità di locali, per possibilità di immediata alienazione, ben si prestava allo scopo di riunire in modo funzionale Prefettura, Questura, Provincia e Opera Nazionale Maternità ed Infanzia".

Sulla facciata d'ingresso fu posta la scritta: "Palazzo del Governo". Interventi successivi alla seconda guerra mondiale innalzarono la parte posteriore dell'edificio e, infine, lavori di restauro furono condotti nel 1967.