Salta al contenuto principale
23 Marzo, 2021

Piano Triennale per l'Informatica 2021-2023

Per attuare la strategia nazionale, come previsto dal Piano triennale per l’informatica nella PA e ribadito dalla Circolare MPA n.3 del 2018, ogni amministrazione deve predisporre un proprio documento strategico: il Piano triennale ICT. Oltre ad essere un obbligo, la redazione del piano triennale per l’informatica dell’ente è fondamentale per organizzare le attività relative all’attuazione della transizione digitale dell’ente che richiedono programmazione (adempimenti, acquisti informatici, migrazione dei servizi, formazione del personale, ecc.).

Il Piano Triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione (PA in seguito) costituisce il documento strategico realizzato dal Team per la Trasformazione digitale di AgID, per la trasformazione digitale della PA, in un’ottica di riqualificazione della spesa per conseguire risparmi da reimpiegare in investimenti in materia d’innovazione tecnologica. In questa prima stesura costituisce allegato del presente Piano sub a) la rilevazione della Corte dei conti Sez. Autonomie sullo “Stato di attuazione del Piano Triennale per l’informatica nella PA” nell’Ente per l’anno 2019, i cui esiti sono riportati nell’indagine della Sezione delle autonomie della magistratura contabile approvata con delibera n. 15/SEZAUT/2020/VSGO.

Il presente Piano Provinciale è uniformato al modello del Piano triennale AgID 2020 – 2022 pubblicato il 12/08/2020, coerentemente con gli strumenti di programmazione e gestione (Documento Unico di Programmazione - Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e Trasparenza - Piano Economico di Gestione) e persegue un cambiamento sostenibile verso la trasformazione digitale attraverso specifiche linee d’azione, tenendo conto delle dotazioni di infrastrutture fisiche e di quelle immateriali attualmente disponibili.

Ufficio