Salta al contenuto principale
15 Gennaio, 2018

Allerta Meteo - Mappa delle zone

I rischi sono legati a:

  • inondazioni (rischio idraulico),
  • frane, smottamenti e allagamenti causati dai corsi d'acqua minori(rischio idrogeologico),
  • temporali forti,  
  • vento forte,
  • mareggiate,
  • neve,
  • ghiaccio.

A cosa serve l'Allerta?

  • Segnalare preventivamente la possibilità di verificarsi di eventi meteo potenzialmente pericolosi;
  • attivare presso i soggetti istituzionali e le altre strutture operative la verifica della capacità di intervento in caso di necessità;
  • mettere in atto alcune misure di protezione preventive nei casi in cui queste siano possibili, come previsto nei piani di protezione civile.

La comunicazione dell'allerta è indirizzata anche ai cittadini, perché prestino attenzione ai possibili rischi connessi ai fenomeni meteo e affinché adottino comportamenti corretti durante gli eventi. L'auto-protezione è infatti lo strumento più efficace per garantire la propria sicurezza, soprattutto in caso di eventi repentini.
Il sistema di allerta è basato su previsioni effettuate con un anticipo di circa 12-24 ore dal previsto inizio dei fenomeni quindi, seppur oramai molto affidabili, sono comunque soggette ad un certo grado di incertezza. L'allerta è pensata per ottenere il miglior compromesso possibile bilanciando la necessità da una parte di avvisare in caso di eventi pericolosi, dall'altra di evitare troppi falsi allarmi. E' comunque importante seguire costantemente gli aggiornamenti della situazione sui canali ufficiali preposti.

Quattro colori per quattro livelli di allerta
Per comunicare i messaggi di allerta si segue un sistema basato sul codice colore in una scala di allertamento, condivisa a livello nazionale ed europeo, che va dal verde (nessuna criticità) al giallo, all'arancione e al rosso.

Il colore è assegnato sia in base alla probabilità di accadimento dell'evento che dei possibili impatti.

  • VERDE - Non sono previsti fenomeni intensi e pericolosi
  • GIALLO - Previsti fenomeni, localmente pericolosi o pericolosi per lo svolgimento di attività particolari.
  • ARANCIO - Previsti fenomeni più intensi del normale, pericolosi per le cose e persone.
  • ROSSO - Previsti fenomeni estremi, molto pericolosi per le cose e persone.

La mappa delle "Zone di allerta" 
Per ottenere una maggiore precisione nella previsione degli eventi, il territorio della Toscana è suddiviso in zone di allerta su ciascuna delle quali viene valutato un livello di allerta per ogni rischio considerato.
Le informazioni sulla situazione vengono sintetizzate su due mappe della Toscana, aggiornate almeno una volta al giorno alle 13:00, che indicano le possibili criticità nelle prossime 36 ore (oggi e domani) su ognuna delle 26 zone di allerta.

Mappa delle zone di allerta meteo