Salta al contenuto principale
Procedimento ad Istanza di parte

Richiesta di Accesso documentale ai sensi della L. 241/90

Descrizione del procedimento

Chiunque abbia un interesse personale e concreto per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti, può presentare richiesta di accesso documentale, mediante compilazione dell'apposito modulo. La richiesta può essere consegnata alla portineria dell’ente o all’Urp oppure inoltrata per posta, per posta elettronica o per pec o tramite protocollo interoperabile accreditandosi ad Apachi.
La richiesta è corredata da copia del documento di identità in corso di validità, ed eventuale delega rilasciata a terzi congiuntamente a copia di documento di identità del delegato. Essa viene trasmessa al servizio competente per materia che ne valuta l’accoglimento e la presenza di controinteressati, cui inviare apposita comunicazione.
In caso di diniego dell`accesso, espresso o tacito, o di differimento dello stesso ai sensi dell`art 24, c. 4 della L. 241/1990, il richiedente può presentare ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale ovvero chiedere, nello stesso termine, al Difensore Civico della Regione Toscana che sia riesaminata la suddetta determinazione. Il Difensore civico si pronuncia entro 30 giorni.

Riferimenti normativi

Legge 241/ 1990
DPR 184/2006

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio del procedimento

Responsabile del provvedimento finale

Modalità di contatto

Posta Elettronica
Fax
Telefono
PEC
Posta Ordinaria
Presso Ufficio

Termine di conclusione

entro 30 giorni dalla presentazione

Strumenti di Tutela

Difensore Civico
Tribunale Amministrativo Regionale

Modalità di pagamento

IBAN
Tesoreria
Conto Corrente Postale

Potere sostitutivo

Ultima modifica 14 Maggio, 2021