Salta al contenuto principale
11 Gennaio, 2018

PistoiaWiFi

PistoiaWIFI

Questa Amministrazione ha ritenuto di non continuare ad erogare il servizio pistoiawifi a partire dal 1/1/2020 a causa delle poche risorse finanziarie a disposizione, decidendo, invece, di destinarle al finanziamento di opere relative alle funzioni proprie come, per esempio, la manutenzione degli edifici scolastici.
Tutto ciò anche alla luce dell’approvazione del nuovo piano triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione che obbliga tutti gli enti (e quindi anche quelli aderenti al progetto in oggetto) a fornire, all'interno dei propri spazi, un servizio di connettività wifi.


Il progetto PistoiaWiFi, avviato dalla Provincia di Pistoia, con il coinvolgimento di tutti i comuni del territorio provinciale, a fine 2011 con l'adesione alla rete FreeItaliaWifi, consente la navigazione gratuita e sicura in piazze, biblioteche e luoghi di ritrovo.
Ad oggi, su territorio provinciale sono presenti circa 80 hot spot, mentre la rete FreeItaliaWifi ne conta circa 3000 dislocati sul territorio nazionale e ne fanno parte, per esempio, oltre alla provincia di Pistoia, le province di  Siena, Grosseto, le città metropilitane di Firenze e Roma, i comuni di Pisa, Livorno, Venezia, Genova e Torino, le regioni Liguria, Piemonte e Sardegna.

Accedere alla rete è semplice: 

  1. raggiungere l'area coperta dal servizio;
  2. connettersi a PistoiaWiFi;
  3. inserire utente e password (ottenuti durante la prima registrazione da effettuare su https://pistoiawifi.it)  e navigare con il proprio smartphone, tablet o notebook dotato di connettività senza fili.

Per poter garantire il servizio di PistoiaWiFi ad una platea di cittadini la più ampia possibile - prevenendo così il rischio di non poter assicurare a tutti gli utenti un'equa fruizione del servizio - sarà mantenuto il principio della limitazione giornaliera di traffico di 500 Mbyte, che può essere considerata una modalità equa e corretta dell'utilizzo di una risorsa condivisa.

Ufficio